Corsi di Yoga, Tai Chi, Reiki, Meditazione
formazione, trattamenti
Sesto San Giovanni, Milano
Pow Wow Discipline Bio-Naturali

Seminari di Yoga e Meditazione

Pow Wow Discipline Bio-Naturali asd aps
Sesto San Giovanni - Milano

Pow Wow Discipline Bio-Naturali - Corsi di yoga - tai chi (taiji) - reiki - meditazione

 

Corsi Yoga e Meditazione a Sesto San Giovanni e per le città di Milano, Cinisello Balsamo, Bresso, Cologno Monzese, Brugherio, Lissone, Desio, Seregno, Lesmo, Arcore, Biassono, Vedano al Lambro, Monza e Brianza.

 

Seminari yoga monotematici

Non ti è possibile frequentare un corso settimanalmente?
Vuoi provare lo yoga senza iscriverti ad un corso tutto l'anno?

La formula del seminario di tre ore è stata valutata negli anni come molto efficace e rispettosa dei tuoi ritmi. Se hai orari di lavoro o impegni di famiglia che non ti permettono in modo agevole di frequentare un corso settimanale, ecco che i seminari forniscono l’occasione di imparare e praticare lo yoga in gruppo e seguiti dall’insegnante.

 

Non conosco lo yoga posso partecipare lo stesso?

Se non conosci o non hai mai praticato lo yoga il seminario è un buon modo per avvicinarti allo studio e alla pratica dello yoga.

Partecipando al seminario hai l’opportunità di “provare” per capire se il tipo di yoga proposto fa al caso tuo aiutandoti nella decisione se iscriverti ad uno dei nostri corsi settimanali.

 

Sei un allievo e vuoi approfondire la tua pratica?

I seminari monotematici sono per te l’occasione di approfondimento delle pratiche svolte durante le lezioni settimanali. Con il seminario hai la possibilità di mettere a punto la tua pratica personalizzata, conoscere meglio la funzionalità di quella parte del corpo su cui si lavora, o la respirazione o di come agisce lo stress su di te, e altro ancora. Avendo a disposizione più tempo hai inoltre la possibilità di affrontare temi teorici e farne esperienza diretta.

 

Seminari proposti

  1.  Gli allungamenti passivi
  2.  Postura ed equilibrio
  3.  La salute della schiena
  4.  Il respiro come relazione tra corpo e mente
  5.  Il rilassamento
  6.  Gestire lo stress
  7.  La mobilità del bacino
  8.  Yoga e Ayurveda. Primavera in azione!
  9.  Yoga e Ayurveda. Il sapore del nutrimento
  10.  Yoga e Ayurveda. Vivere bene l'estate

 

Ogni parte del nostro corpo è accessibile attraverso l’esperienza e quando ce ne rendiamo conto, cambiamo profondamente nel modo di pensare a noi stessi.

Con lo yoga impariamo ad essere in contatto rispettoso con il corpo, il respiro e la coscienza, i tre elementi su cui possiamo fare esperienza.

 

Dove?
  • Via Fratelli Bandiera 124, Sesto San Giovanni (sede dell'associazione).
    La sala è molto accogliente, la luce calda e soffusa e si entra senza scarpe.
  • In altri luoghi idonei (se siete interessati ad organizzare dei seminari presso la vostra struttura contattateci).

 

Quando?

I seminari si tengono durante l’anno da ottobre a giugno nel weekend, mattino o pomeriggio, e durano 3 ore circa.

Consulta la pagina calendario per sapere quando sono in programma oppure contattaci.

 

A chi si rivolgono?

I seminari monotematici sono aperti a tutti gli allievi, ai praticanti, ma anche a chi non ha alcuna esperienza di yoga.

Le posizioni praticate sono estremamente semplici, non richiedono particolare abilità o scioltezza. Ne consegue uno stato d’essere equilibrato in contatto con tutti gli elementi vitali che animano la nostra esistenza.

 

Insegnanti

Paola Campese (yoga), Stefania Baldo (ayurveda)

 

Seminario 1.

Gli allungamenti passivi

Obiettivo

Imparare l’allungamento passivo, che è alla base dello studio e della pratica delle asana (posture, esercizi) proposte, per restituire al nostro corpo la maggior libertà possibile, favorendo più flessibilità e stabilità anche ad altri aspetti della nostra vita.

 

Programma

Che cos’è l'allungamento passivo?

Cosa si può fare quando l’allungamento richiesto da una postura incontra resistenza?

Quali sono gli effetti fisici e psicologici di un allungamento corporeo?

La proposta è quella di imparare ad allungare i muscoli in assenza di sforzo, utilizzando l’abbandono e le leve naturali del corpo. La distensione muscolare, nella maggior parte dei casi, porta al rilascio di contratture e blocchi accumulati, rimuovendo la stanchezza e portando un senso di pace e rilassamento non solo fisico, ma anche mentale.

Nelle varie posizioni (asana) che assumeremo, secondo le capacità e limiti personali, sperimenteremo l’allungamento passivo mantenendo la posizione statica per almeno alcuni secondi per poi tornare alla posizione di partenza. In questo modo entriamo in uno stato di rilassamento e allo stesso tempo diamo stimoli al nostro corpo.

 

Gli allungamenti nello yoga hanno effetti non solo sul piano fisico, ma anche sul respiro, sulla vitalità e sulla psiche. Il respiro diviene più delicato e lento.  La forza vitale (prana) scorre e fluisce più liberamente lungo la colonna vertebrale e in tutto il corpo. La mente si acquieta, lo stress e la sofferenza attenuandosi favoriscono l’espansione della coscienza e lo stato di meditazione.

Gli allungamenti passivi vengono eseguiti in modo sistematico e graduale e ciò produce benessere fisico e tranquillità, che si rifletterà poi nel nostro aspetto e nei nostri comportamenti nella vita quotidiana.

torna a elenco

Seminario 2.

Postura ed equilibrio

Obiettivo

Imparare semplici ed efficaci pratiche di yoga per rendere stabile e solida la nostra postura, per recuperare la necessaria sensibilità propriocettiva e migliorare l’equilibrio.

Una buona postura e un buon equilibrio garantiscano stabilità e al tempo stesso flessibilità.

 

Programma

Le posture (asana), che eseguiremo durante il seminario, saranno volte soprattutto a rendere elastici muscoli ed articolazioni, con particolare attenzione a piedi, caviglie e ginocchia. La loro pratica costante consente di aumentare la capacità di resistenza e la stabilità fisica, ripristinando una buona condizione di equilibrio.

I piedi e le gambe sono il sostegno dell’intero corpo e il fondamento per il movimento e l’azione. Per mantenere sana la colonna vertebrale e liberarci dai disturbi più comuni che affliggono soprattutto la nostra schiena, occorre incominciare a riassestare la postura a partire proprio dai piedi e dalle gambe.

 

Le scarpe, un eccessivo carico dovuto ad esempio al tipo di lavoro svolto o a rigidità di ginocchia e caviglie, un appoggio improprio (il peso non è distribuito uniformemente) sono tutti fattori che condizionano lo stato delle gambe, della colonna e di tutta la struttura causando un disequilibrio nella postura.

In queste condizioni l’equilibrio si altera poiché i recettori appropriati mandano informazione errate: per mantenere l'equilibrio di gambe, bacino e schiena i muscoli si irrigidiscono facendoci sentire stanchi, irritabili e doloranti.

Lo yoga è uno strumento efficace per ripristinare una postura più confortevole ed un buon equilibrio, dando sollievo all’intero organismo rinvigorendolo.

torna a elenco

Seminario 3.

La salute della schiena

Obiettivo

Sviluppare una pratica personalizzata per liberare la schiena da blocchi, rigidità e contratture, in modo da ritrovare elasticità e flessibilità.

 

Programma

Il lavoro proposto è di ascolto ed esplorazione del corpo e del respiro, con particolare attenzione alla schiena, del loro funzionamento naturale e di come essi siano connessi ai nostri stati d’animo. Attraverso l’esperienza e l’apprendimento di semplici posture (asana) incominceremo un percorso di formazione e presa di coscienza dell’importanza della colonna vertebrale e delle sue infinite relazioni con la postura del corpo e il movimento.

La colonna vertebrale è un elemento abbastanza centrale nel lavoro dello yoga non solo per la salute fisica, ma anche per l’evoluzione psichica e la realizzazione personale. È l’asse centrale del nostro corpo, una struttura ossea flessibile con diverse funzioni importanti: sostiene tutte le articolazioni ossee, la muscolatura, gli organi interni, il cranio, dà equilibrio statico e dinamico all’intero organismo, garantisce un appoggio al movimento delle costole dovuto al processo respiratorio.

 

Atteggiamenti fisici e psicologici, abitudini, il tipo di vita che conduciamo possono creare disturbi alla colonna vertebrale, alla sua struttura, ai muscoli e ai legamenti della schiena che la sostengono, riflettendosi sullo stato della nostra salute con sintomi dolorosi, limitazioni nel movimento o con squilibri funzionali. Se a lungo trascurati questi disagi possono influire anche sullo stato psichico causando tensione, ansia, nervosismo, insicurezza, riduzione dell’attenzione e della lucidità mentale.

Lo yoga fornisce efficaci pratiche per dare sollievo ai più comuni disturbi che affliggono la nostra schiena aiutando a ritrovare buona forma e salute.

torna a elenco

Seminario 4.

Il respiro come relazione tra corpo e mente

Obiettivo

Fare esperienza del processo respiratorio e come si correla al corpo, imparando ad armonizzare respiro e movimento.

 

Programma

Vuoi migliorare la tua capacità respiratoria?
Ti affatichi quando cammini o fai della semplice attività fisica?
Hai difficoltà di concentrazione e una mente in subbuglio?

Questo seminario è per te!

Durante il seminario cercheremo di capire come corpo e respiro sono in relazione e se sono in una condizione di equilibrio o disequilibrio.

Impareremo ad avere una miglior comprensione dei movimenti respiratori, della loro natura e dell’azione che si sviluppa sia in superficie che all’interno del corpo.

I movimenti del corpo e quelli respiratori sono indipendenti uno dall'altro, anche se entrambi sono essenzialmente dei movimenti fisici. Prendere coscienza dei movimenti respiratori ci aiuterà a comprenderne meglio la funzionalità e a conoscere l’intero processo respiratorio, in modo sempre più profondo.

 

Attraverso pratiche semplici ed efficaci riusciremo a comprendere come corpo e respiro si influenzino a vicenda.

Il seminario offrirà gli strumenti base necessari per portare armonia tra i movimenti respiratori e quelli corporei così da attivare una correzione nella dinamica respiratoria.

Più il corpo si distende, più si libera da blocchi e tensioni e più il respiro potrà fluire meglio nel tronco ma anche in tutto il resto del corpo.

Un corpo rilassato e un flusso respiratorio più libero aiuterà la mente ad essere in quiete.

torna a elenco

Seminario 5.

Il rilassamento

Obiettivo

Sperimentare attraverso semplici pratiche come raggiungere un completo rilassamento (mentale, emozionale, fisico) e mantenerlo per il tempo necessario a consentire riposo e rivitalizzazione.

 

Programma

Impareremo a sentire il corpo in un modo diverso da quello abituale, un corpo che non è proteso alla realizzazione di un’azione, tanto meno di un compito da eseguire. La pratica degli esercizi proposti potrà essere applicata anche come tecnica meditativa.

Il lavoro proposto è di ascolto ed esplorazione del corpo e del respiro, del loro funzionamento naturale e di come essi siano connessi ai nostri stati d’animo. Impareremo come raggiungere, attraverso un contatto consapevole e rispettoso con corpo, respiro e mente, uno stato di rilassamento che con la pratica può divenire davvero molto profondo.

Diventando consapevoli di come corpo, mente ed emozioni si influenzano a vicenda possiamo ristabilire un contatto più armonico tra tutte le parti del nostro essere, recuperando la salute.

 

Che cos’è il rilassamento?

Il rilassamento è innanzitutto uno stato che consente di arrivare al riposo del corpo, che si svuota da tensioni per riempirsi di nuova carica vitale. Con l’esperienza e la pratica diventa uno stato spontaneo e naturale associato  ad un grado elevato di espansione della coscienza.

 

Il tipo di vita che conduciamo, le nostre azioni, emozioni, i nostri atteggiamenti abituali, la società in cui viviamo, la cultura in cui siamo immersi, l’educazione ricevuta hanno creato condizioni di tensione tali che ci impediscono di ritrovare uno stato di rilassamento, di quiete a partire dal corpo.

Lo yoga ci permette di tornare a sentire il corpo nella sua interezza, in uno stato di assenza di tensioni. Uno stato di rilassamento ci garantisce una qualità della vita migliore, più equilibrata e armonica con tutto ciò che ci circonda.

Secondo lo yoga le tensioni sono indicatori di uno stato di disequilibrio, di un rapporto disarmonico tra la relazione che abbiamo instaurato tra la nostra realtà interiore e il mondo che ci circonda.

 

Sul piano fisico, soprattutto muscolare, le tensioni possono essere provocate da vari elementi: abuso e sforzo del corpo, stati emozionali quali rabbia, irritabilità, ansia, depressione e così via. Imparando  a riconoscerle e a prenderci cura del nostro corpo con un “atteggiamento yogico” può tradursi in una distensione di tutti gli altri piani consentendo il raggiungimento di uno stato di rilassamento e beatitudine globale dell’essere.

 

Quando siamo rilassati la vitalità scorre in tutto il corpo migliorandone la condizione, abbiamo più chiarezza mentale, siamo in grado di valutare ciò che ci accade con più presenza e lucidità, possiamo prendere le decisioni migliori. Imparare a riconoscere le nostre tensioni significa avere la possibilità di risolvere i problemi che ci affliggono. Attraverso lo yoga  miglioriamo la conoscenza di noi stessi e possiamo così risvegliare le nostre potenzialità interiori.

torna a elenco

Seminario 6.

Gestire lo stress

Obiettivo

Imparare semplici pratiche utili nella gestione dello stress ed efficaci per affrontare i disturbi ad esso correlati.

 

Programma

Durante il seminario impareremo a conoscere il meccanismo dello stress e attraverso pratiche efficaci sperimenteremo come raggiungere un completo rilassamento mentale, emozionale e fisico.

Ristabilire una buona comunicazione tra corpo, mente ed emozioni ci rende capaci di reagire in modo equilibrato allo stress e ci permette di recuperare e migliorare la salute.

Nel nostro percorso attraverso gli esercizi fisici (asana) lavoreremo sul corpo per portarlo a una condizione di distensione, in modo da liberarlo da tutte quelle tensioni che facilmente si creano nel corso delle nostre attività quotidiane.

Il corpo ritorna in condizioni ottimali attraverso il riposo e il funzionamento armonico di tutte le sue parti.

Una volta che la condizione corporea sarà resa comoda e stabile potremo occuparci dell’attività respiratoria e delle attività mentali.

 

Che cos’è lo stress?

Gli stati che comunemente chiamiamo “stress” provocano tensioni muscolari, rabbia, irritabilità, ansia, stati di depressione, squilibri della pressione arteriosa e diminuzione delle difese immunitarie. Lo stress dunque influisce sul sistema nervoso, sullo stato mentale e gli effetti si manifestano anche nel corpo.

In termini biologici per “reazione da stress” si intende la risposta mentale e fisica a una situazione avversa che attiva le risorse di emergenza del corpo, il meccanismo di “lotta e fuga”, ovvero il rilascio di una notevole quantità di ormoni che ci permettono di fronteggiare il pericolo.

 

Ogni individuo reagisce in maniera differente c’è chi fugge, chi attacca, chi diventa immobile, chi urla, chi ammutolisce. In ogni caso si attiva il sistema nervoso centrale, il nostro sistema di difesa, provocando reazioni fisiche quali alterazioni della pressione sanguigna, vasodilatazione, aumento della tensione muscolare, mal di testa, ansia che possono trasformarsi in attacchi di panico, depressione, disturbi del sonno.

 

Dal punto di vista dello yoga possiamo intendere lo “stress” come uno stato di disarmonia, di dispersione di energia e dunque di vitalità. I disturbi divengono veri e propri disagi quando non abbiamo la possibilità di ritornare in tempi brevi allo stato naturale e il sistema di difesa continua a restare attivo, cronicizzando lo stato di disarmonia. Imparare a riconoscere cosa ci crea tensione e quali sono i nostri bisogni significa avere la possibilità di risolvere i problemi che ci affliggono.

Lo yoga ci offre, con la sua vasta gamma di pratiche, una via profonda ed efficace per liberarci da ciò che ci affligge e migliorare la nostra condizione di vita.

torna a elenco

Seminario 7.

La mobilità del bacino

Obiettivo

Acquisire consapevolezza del bacino e dei suoi movimenti, della presenza di eventuali blocchi e quindi di come migliorare la sua mobilità.
Attraverso la pratica degli asana (posture) miglioriamo la respirazione e la circolazione dell’energia vitale in tutto il corpo.

 

Programma

Il seminario offre strumenti e benefici utili per tutti!
Per chi non ha mai praticato yoga è un’occasione per imparare gli esercizi base dello yoga. Per i praticanti di qualsiasi livello è un’opportunità per approfondire la propria pratica.
Lo stage è particolarmente utile per le donne in gravidanza.

L’energia vitale agisce dentro di noi in vari modi e ad ognuno di questi aspetti lo yoga attribuisce un nome ben preciso in base alla sua funzione.
Il bacino è il baricentro del nostro corpo e la sua condizione determina la verticalità della postura e la libera circolazione dell’energia vitale verso l’alto.
La pratica di semplici  asana (posizioni fisiche) e l’ascolto del respiro, con particolare attenzione alla zona del bacino, permette di raggiunge una condizione di stabilità e piacevole equilibrio.

La pratica consigliata è semplice ed efficace, non richiede particolari abilità o scioltezza ma sensibilità.

torna a elenco

Seminario 8.

Yoga e Ayurveda. Primavera in azione!

Obiettivo

Imparare come affrontare al meglio l’arrivo della primavera attraverso le pratiche dello yoga e i consigli dell’ayurveda.

 

Programma

Arriva la primavera! Depuriamo corpo e mente

La primavera è una stagione che induce naturalmente uno stato gioioso e di rinnovamento. È il momento dell’anno perfetto per preparare il tuo corpo e la tua mente a sostenere i processi naturali che si attivano.

Questo seminario, combinando i consigli dell’ayurveda con le pratiche dello yoga, vi aiuterà a beneficiare al meglio del processo naturale di rinnovamento che porta con sé la primavera, dandovi gli stimoli giusti per abbracciare la spensieratezza e la vitalità che questa stagione ispira.

Lo stage è sia teorico che pratico e vi consentirà di attivare i processi di purificazione e di risveglio delle vostre forze interiori innate.

 

Cosa si apprende nel seminario?

Conoscenze base e introduttive sull’ayurveda, alcuni consigli di alimentazione e comportamento, la semplice manualità dello jala neti (la purificazione del naso), semplici pratiche di asana (posture) e pranayama (respirazione) per liberare il corpo dalle impurità e al tempo stesso tonificarlo.

torna a elenco

Seminario 9.

Yoga e Ayurveda. Il sapore del nutrimento

Obiettivo

Sviluppare ed affinare la consapevolezza di corpo e mente in relazione all’alimentazione con la filosofia ayurvedica e lo yoga.

 

Programma

Impariamo a conoscere spezie e alimentazione in ayurveda

L’ayurveda mira a raggiungere l’equilibrio psico-fisico e l’alimentazione è ritenuta un fattore importantissimo per il mantenimento di un buon stato di salute.

Quali sono i principi base dell’alimentazione ayurvedica?

Come funziona la dieta ayurvedica e quali sono i benefici per la salute?

Vuoi trovare il peso forma o disintossicare l’organismo?

Questo seminario può darti alcune risposte e indicarti poche e semplici linee guida secondo l’antica saggezza della medicina indiana.

Il regime alimentare in ayurveda si basa sulla costituzione psico-fisica e sul gusto, ovvero sui sapori degli alimenti. In questa giornata avrai la possibilità di apprendere utili consigli sull’alimentazione che ti potranno aiutare ad orientarti verso una scelta consapevole e salutare.

 

Un semplice test aiuterà ogni partecipante a riconoscere la propria costituzione ayurvedica, che fornirà ad ognuno le basi necessarie per dare avvio al proprio percorso alimentare composto di equilibrio, energia e sapori.

 

I partecipanti avranno la possibilità di conoscere le proprietà nutrizionali di alcune tra le spezie più comunemente utilizzate nell’alimentazione ayurvedica, ricevendo consigli pratici. Per tutti gli intervenuti semplici e facili ricette ayurvediche, da mettere subito in pratica una volta tornati a casa.

Durante il seminario svilupperemo alcune pratiche yogiche per aiutare i processi digestivi e potenziare gli effetti delle energie che sprigionano le spezie e gli alimenti considerati.

 

Cosa si apprende nel seminario?

Conoscenze basilari dell’alimentazione in ayurveda secondo le tre costituzioni psico-fisiche vata, pitta e kapha. L'importanza del senso del gusto. Conoscenza degli alimenti classificati secondo i sapori e dei conseguenti effetti sull’organismo.
Alcune pratiche dello yoga in relazione alle energie delle spezie.

torna a elenco

Seminario 10.

Yoga e Ayurveda. Vivere bene l’estate

Obiettivo

Imparare a beneficiare al meglio dei doni dell’estate, mantenendo in equilibrio il calore di corpo e mente con la giusta intensità.

 

Programma

Benvenuta estate!

L’Estate è il periodo più caldo e luminoso dell’anno. Per l’ayurveda è la stagione di Pitta. Il tempo in cui predominano luce, fuoco, calore, intensità, secchezza, energia vibrante, sensazioni di leggerezza ed espansione.

Ti piacciono le lunghe giornate di sole?

Senti il desiderio di uscire, stare all’aria aperta e sentire il calore del sole sulla pelle?

Temi il caldo e preferisci luoghi chiusi e più bui o con l’aria condizionata?

Hai voglia di esercizio fisico?

A seconda della nostra costituzione psicofisica l’estate, come ogni altra stagione, può portarci armonia o disagio, esaltando in positivo o negativo le nostre tendenze innate.

Questo seminario ti darà strumenti utili a sostenere e ad accogliere l’arrivo della nuova stagione. Alcuni semplici cambiamenti nelle tue abitudini possono aumentare notevolmente la tua salute e la tua vitalità!

 

La combinazione della filosofia ayurvedica e di appropriate pratiche yoga ti aiuterà a trovare e mantenere un buon equilibrio psico-fisico. L’estate è colma di energia vibrante e con questo seminario ti aiuteremo a trovare il modo migliore per goderne appieno, ma in modo equilibrato, con la calma e la freschezza necessarie di corpo e mente.

 

L’ayurveda dà molta importanza all’attività, alla mobilità e al regime alimentare. Il seminario ti darà la possibilità di apprendere alcuni consigli pratici su come utilizzare alimenti e spezie nel periodo estivo. Un appropriato regime alimentare ti aiuta a mantenere la giusta temperatura e una buona idratazione corporea.

 

Il nutrimento non è solo fatto di cibo e lo yoga con le sue pratiche millenarie ti offre gli strumenti migliori e completi per il corpo, la mente e lo spirito. Le semplici pratiche di asana (posizioni) e respirazione (pranayama), che si eseguiranno in questo stage, ti aiuteranno a mantenere in equilibrio la temperatura corporea e la stabilità. Lavoreremo con movimenti lenti, tranquilli, fluidi e riposanti per ammorbidire l’intensità.

torna a elenco

 

torna su

corsi e stage di yoga - om

 

 

 

 

 

 

 

Tutto ciò che si muove, respira, si apre e si chiude, vive nel  Sé.

Mundaka Upanisad 2,1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La conoscenza spirituale e quella materiale sono entrambe necessarie.
Perseguire una tralasciando l’altra porta alla caduta.
La conoscenza materiale ci permette di affrontare i problemi della vita, mentre la conoscenza spirituale ci aiuta a realizzare noi stessi.

 (L.Upanisad 11)

 

 

 

Valid XHTML 1.0 Transitional   CSS Valido!
conforme alla normativa internazionale

©2017 Associazione Pow Wow Discipline Bio-Naturali asd aps
Corsi di Yoga, Tai Chi, Reiki, Meditazione
- Milano - Bresso - Cinisello - Cologno M.se - Lissone - Lesmo - Biassono - Arcore - Monza e Brianza
via Fratelli Bandiera, 124 - Sesto San Giovanni (MI) - Tel. 347 2943574 - info@powwow-dbn.it


Zone attività limitrofe a Sesto San Giovanni, Bresso, Cinisello, Cologno M.se, Milano, Lissone, Lesmo, Biassono, Arcore, Monza e Brianza