Corsi di Yoga, Tai chi chuan, Reiki, Meditazione
formazione, trattamenti
Sesto San Giovanni, Milano
Pow Wow Discipline Bio-Naturali

L'Ayurveda e le sue origini

Pow Wow Discipline Bio-Naturali asd aps
Sesto San Giovanni - Milano

Corsi di yoga - tai chi chuan (taijiquan) - reiki - meditazione - ayurveda - Pow Wow Discipline Bio-Naturali asd

 

Corsi di Yoga e Ayurveda a Sesto San Giovanni e per le città di Milano, Cinisello Balsamo, Cologno Monzese, Bresso, Brugherio, Desio, Lissone, Seregno, Muggiò, Vedano al Lambro, Lesmo, Arcore, Biassono, Monza e Brianza.

 

Che cos'è l'Ayurveda?

L’ayurveda è l’antica scienza medica tradizionale dell’India (oltre 5000 a.C.). È una disciplina molto vasta e complessa che si pone come obiettivi la longevità e il benessere psico-fisico della persona.

 

Ayurveda è una parola in sanscrito, l’antica lingua sacra dell’India, che significa “scienza o conoscenza della vita”. È formata da due termini:
ayus = vita, forza vitale, vigore, salute, longevità
veda = conoscenza, verità, conoscenza sacra, tradizione.

[Monier-Williams Sanskrit-English Dictionary, 1899]

 

L’ayurveda è una scienza integrata che si occupa della vita nella sua totalità ed è annoverata tra le sacre scienze. Al centro della ricerca ayurvedica non c’è solo la vita dell’uomo, ma anche quella dell’universo e tutte le interconnessioni tra loro esistenti. Il benessere in ayurveda è realizzato attraverso un’armonia sempre più profonda tra corpo, mente, spirito e Natura.

 

L’ayurveda è una disciplina completa: è una medicina preventiva e di cura, una filosofia e uno stile di vita. Aiuta l’uomo a mantenere la salute psico-fisica e ad avere una lunga vita attraverso la prevenzione di tutti i disturbi. Educa l’individuo al rispetto del proprio corpo secondo i ritmi naturali.

Alla base di ogni intervento ayurvedico, che è sempre individualizzato e attualizzato, vi è la conoscenza e comprensione della costituzione individuale o sistema corpo-mente di una persona (prakriti) e di come le energie sottili (dosha) di cui si compone stanno interagendo tra loro.

 

L’ayurveda interviene in molti aspetti della vita dell’uomo proponendo diverse pratiche tra cui: l’alimentazione, il massaggio (abhyangam), lo yoga, l’uso di prodotti naturali a base di erbe, la depurazione e la disintossicazione del corpo (panchakarma), i trattamenti per il ringiovanimento (rasayana) e la bellezza. Ogni intervento è legato alla costituzione individuale e ai cicli stagionali.

 

L’ayurveda mira al raggiungimento di una solida condizione di benessere globale che sia fisico, mentale-emozionale ma anche spirituale. Il concetto di salute va infatti ben oltre al buon funzionamento corporeo, poiché riguarda il raggiungimento e il mantenimento dell’equilibrio di tutti gli aspetti dell’esistenza, in rapporto con l’ambiente, la Natura, il ciclo delle stagioni e tutte le creature viventi.

 

Attenzione! L’efficacia dell’ayurveda è stata riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e nell’Unione Europea è attualmente annoverata tra le medicine non convenzionali, ma solo i medici qualificati possono erogare o prescriverne i rimedi.

 

I principi dell'ayurveda

I principi dell’ayurveda mostrano dei parallelismi con altre filosofie, tra le altre il Sankhya, che è alla base dello yoga di tradizione classica. Secondo il Sankhya l’intero universo è costituito da cinque elementi (pancha mahabuta): etere, aria, fuoco, acqua e terra.

I cinque elementi corrispondo ai diversi stati della Materia o Mondo Manifesto o Natura (prakriti) come segue:

  • etere (akasha) è lo spazio e si riferisce a tutto ciò che dà dimensione e direzione
  • aria (vaju) o vento è tutto ciò che si trova allo stato gassoso
  • fuoco (tejas) o luce è tutto ciò che contiene calore, è l’elemento (energia) che permette la trasformazione da uno stato all’altro
  • acqua (apa) è tutto ciò che è liquido, fluido
  • terra (prithivi) è tutto ciò che è solido.

 

La costituzione umana in ayurveda

Secondo la filosofia ayurvedica i cinque elementi si manifestano nell’individuo sotto forma di tre principi base o energie sottili, chiamati dosha, i quali danno vita alle cosiddette costituzioni, ovvero a determinati aspetti caratteriali e manifestazioni di carenze o eccessi nel corpo.

 

I tre dosha, l'energie sottili che governano tutte le funzioni e i processi biologici, fisici e psichici umani, si distinguono in:

  • vata correlato agli elementi etere ed aria
  • pitta correlato a fuoco ed acqua
  • kapha correlato ad acqua e terra.

I tre dosha sono presenti in ogni individuo in quantità e combinazioni diverse; in base all’energia che predomina danno vita a dieci costituzioni psico-fisiche. Un eccesso o una carenza di uno dei dosha provoca squilibri e genera malattie.

 

Le dieci tipologie costituzionali ayurvediche sono:

  1. vata
  2. pitta
  3. kapha
  4. vata-pitta
  5. pitta-vata
  6. vata-kapha
  7. kapha-vata
  8. pitta-kapha
  9. kapha-pitta
  10. vata-pitta-kapha (la condizione ideale di equilibrio molto rara da riscontare).

 

Non esiste una combinazione di dosha migliore di un’altra e scopo dell’ayurveda è mantenere l’equilibrio naturale della costituzione psicofisica in modo che non si verifichino degli squilibri dovuti all’aggravarsi di uno dei dosha.

 

I dosha sovraintendono tutte le funzioni psico-fisiche dell’uomo e sono pertanto responsabili dei tratti caratteriali di un individuo, dei suoi atteggiamenti e dei suoi comportamenti.

Secondo l’ayurveda la costituzione psico-fisica acquisita al momento della nascita (prakriti), la quale è determinata da fattori genetici, subisce nel corso della vita continue trasformazioni in risposta all’ambiente e al susseguirsi di eventi e situazioni (vikriti). Quando le due costituzioni sono allo stesso livello significa che l’individuo gode di ottima salute ed è in equilibrio; quando invece tra le due si verifica una differenza significa che vi è un disequilibrio in atto, che può manifestarsi anche in forma di disagio o malattia (fisica, mentale, psicofisica o spirituale).

 

Ogni disequilibrio è considerato nel suo complesso e il tipo di intervento scelto è mirato a ripristinare lo stato di benessere e di armonia su tutti i piani (fisico-mentale-emozionale-spirituale). Per quanto riguarda le pratiche dello yoga, sebbene la maggior parte siano adatte a tutti i tipi di dosha, alcune possono essere più indicate per certe costituzioni che per altre, soprattutto per quanto riguarda la modalità di esecuzione delle posizioni (asana). Caratteristiche dei tre Dosha e pratica yoga

 

Le origini dell'ayurveda

Le origini dell’ayurveda si perdono nel tempo, molto probabilmente ancor prima del periodo Vedico, l’epoca più antica della civiltà indù di cui si ha traccia (5000 a.C. circa).

A questo periodo risalgono i Veda, i testi sacri considerati la conoscenza divina rivelata (sruti), nei quali si possono trovare ampi riferimenti a medicine, rimedi, rituali, metodi curativi, descrizioni del copro umano fisico e sottile.

 

Gli antichi saggi (rishi) trasmisero in particolare tre aspetti della conoscenza:

  • lo studio della causa della malattia (eziologia),
  • l’interpretazione e la codifica dei sintomi (sintomatologia),
  • l’uso di rimedi erboristici, le pratiche salutistiche e di purificazione, il massaggio (medicazione).
I testi autorevoli

La tradizione riconosce come autorevoli tre antichi testi: la  Charaka-samhita, la Sushruta-samhita e la Ashtangahridaya-samhita di Vagbhata. Si ritiene che i tre compendi contengano tutta la conoscenza che gli antichi saggi vedici hanno tramandato direttamente ai loro discepoli Charaka, Sushruta e Vagbhata, considerati a tutt’oggi i padri fondatori dell’ayurveda.

 

La Charaka-samhita (Il compendio di Charaka, III – II sec. a.C. circa) è l’opera più antica e contiene una raccolta di medicina, chirurgia e riti magico-religiosi. La prima sezione di cui si compone è chiamato Sutrasthana (Libro degli insegnamenti) ed è considerato il cuore dell’intera opera poiché contiene l'esposizione dettagliata dei principi fondamentali dell'Ayurveda, delle norme igieniche e dietetiche di prevenzione, dei metodi di diagnosi e cura.

 

La Sushruta-samhita (Il Compendio di Sushruta, VI sec a.C. circa) è un manuale dettagliato di medicina e chirurgia. Contiene le descrizioni di numerose malattie, piante medicinali, rimedi di origine minerale ed animale, tecniche di chirurgia in diversi campi, tecniche di ortopedia. Sushruta è considerato il precursore della moderna chirurgia plastica.

 

L’Ashtangahridayam-samhita (Il cuore dalle otto membra, VII sec. circa) fu scritto da Vagbhata in epoca piuttosto tarda. Quest’opera  riunisce in forma poetica la sapienza di Charaka nella medicina e l’arte di Sushruta nella chirurgia, classificando i principi ayurvedici in otto rami:

  1. la cura delle malattie che interessano tutto il corpo, medicina generale (kaya-cikitsa)
  2. il trattamento dei bambini, pediatria (kaumara-bhritya)
  3. le tecniche di chirurgia e rimozione di corpi estranei dal corpo, chirurgia (shalyatantra)
  4. la cura dei disturbi a orecchie, occhi, naso, bocca, otorinolaringoiatria (shalakyatantra)
  5. il trattamento delle malattie psichiche che si suppone derivino da influenze demoniache (bhutavidya)
  6. la dottrina degli antidoti, tossicologia (agada-tantra)
  7. la dottrina degli elisir o tecniche di ringiovaninimento (rasayanatantra)
  8. la dottrina degli afrodisiaci (vajikarana-tantra).

 

torna su

ayurveda e yoga - om

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«La mente, il sé e il corpo, questa triade è come un tripode; il mondo è sostenuto dalla loro congiunzione ed essa è il fondamento di tutto. Tale è l’uomo, che è coscienza ed è il soggetto argomento di questa scienza; per lui questa scienza è portata alla luce. L’etere e gli altri elementi primordiali, il sé, la mente, il tempo, le direzioni dello spazio, costituiscono il gruppo delle sostanze. La materia che è dotata di facoltà di senso è cosciente, mentre quella che non è dotata è incosciente»

 Queste le parole della Charaka Samhita tradotte nel “Il filo degli insegnamenti”
di Ernesto Iannaccone.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Valid XHTML 1.0 Transitional   CSS Valido!
conforme alla normativa internazionale

©2017 Associazione Pow Wow Discipline Bio-Naturali asd aps
Corsi di Yoga, Taijiquan, Reiki, Meditazione
- Milano - Bresso - Cinisello - Cologno M.se - Lissone - Lesmo - Biassono - Arcore - Monza e Brianza
via Fratelli Bandiera, 124 - Sesto San Giovanni (MI) - Tel. 347 2943574 - info@powwow-dbn.it


Zone attività: Sesto San Giovanni, Bresso, Cinisello, Cologno M.se, Milano, Lissone, Lesmo, Biassono, Arcore, Monza e Brianza